export pass
 

GARANZIA PER FAVORIRE L’INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE

Banca Popolare di Vicenza e Banca Nuova, per favorire il processo di internazionalizzazione delle imprese possono usufruire della garanzia di SACE (www.sace.it) per:

Garanzia per approntamento della fornitura (pre-shipment)

È prevista la copertura da parte di SACE a favore della Banca che concede dei finanziamenti a breve termine, sino ad un massimo di 18 mesi, alla propria clientela per sostenere le spese inerenti alla predisposizione di merci e servizi oggetto di contratto di esportazione, già sottoscritti ma non ancora operativi.
Per contratto si intende ogni pattuizione (contratto vero e proprio o corrispondenza commerciale, etc.) atta a comprovare la fornitura di beni e servizi o l’esecuzione di lavori all’estero stipulata tra l’impresa italiana e il soggetto estero.
Il finanziamento viene assistito dalla garanzia prestata dalla SACE per un importo non superiore al 70% dell’importo dovuto per capitale ed interesse.

Garanzia per investimenti relativi all’internazionalizzazione

È prevista la copertura da parte di SACE a favore della Banca che concede dei finanziamenti a medio lungo termine, sino ad un massimo di 7 anni, alla propria clientela finalizzati alle seguenti attività di investimento in Italia ed all’estero:

  • costi di impianto ed ampliamento;
  • costi promozionali e pubblicitari;
  • costi di ricerca e sviluppo capitalizzati in bilancio;
  • diritti di Brevetto industriali e diritto per l’utilizzo delle opere dell’ingegno;
  • spese per tutelare il Made in Italy (marchi e brevetti applicazione della Denominazione ed Origine Controllata);
  • concessione licenze, marchi e diritti simili;
  • acquisto o ristrutturazione di beni immobili anche ad uso ufficio;
  • costi relativi all’acquisto di terreni;
  • costi relativi all’acquisto, riqualificazione o rinnovo di impianti e macchinari;
  • costi relativi all’acquisto o rinnovo di attrezzature industriali e commerciali;
  • spese per partecipare a fiere internazionali tenute in Italia;
  • spese per partecipare a fiere e mostre all’estero;
  • spese per investimenti ed acquisizione di partecipazioni non finanziarie in imprese estere;
  • spese relative a consulenze specialistiche per la predisposizione di accordi di cooperazione e joint venture con imprese estere, con particolare riferimento alla valutazione fiscale, legale, contrattuale, economico-finanziaria di progettazione ed engineering;
  • attivo circolante (materie prime, semilavorate, scorte di magazzino, etc.). L’importo di tale voce non potrà eccedere il 20% dell’importo totale del mutuo.

Il finanziamento viene assistito dalla garanzia prestata dalla SACE per un importo non superiore al 70% dell’importo dovuto per capitale ed interesse.