Contatti e assistenza

Numero Verde
  800 023555
Assistenza
BPViGO! 800 400700
@time Impresa 800 851076

Come difendersi dalle truffe online

 

  1. Non cliccare sui link contenuti in e-mail di dubbia provenienza.
  2. La Banca non invierà mai email con la richiesta di comunicare ad un indirizzo di posta elettronica i dati personali, la password ed il codice riportato nella chiavetta OTP.
  3. Mantenere aggiornato l'antivirus.

 

Phishing

Che cos'è il Phishing

È detto Phishing (dall'inglese "fishing", ovvero "pescare") il sistema fraudolento di raccolta di dati personali, come il numero di una carta di credito o i codici segreti di servizi online offerti da banche o altre aziende, tramite l'invio di e-mail fasulle.

Come funziona

Il Cliente riceve nella sua casella di posta elettronica una e-mail riportante la grafica e il logo ufficiali di aziende, o anche di Istituti di Credito e dei loro servizi bancari online, nella quale viene chiesto di inserire dati personali o di collegarsi al sito indicato da un link.

Ecco alcuni esempi di e-mail di Phishing:

"Gentile Cliente,
Gruppo Banca Popolare di Vicenza premia il suo account con un bonus di fedeltà. Per ricevere il bonus è necesario accedere ai servizi online entro 48 ore dalla ricezione di questa e-mail.
Importo bonus vinto: euro 250,00; Commissioni: euro 1,00; Importo totale: euro 251,00
Accedi ai servizi online per accreditare il bonus fedeltà. Per ulteriori informazioni consulta il sito o telefona al numero verde gratuito 800 400 700. La ringraziamo per aver scelto i nostri servizi.
Distinti Saluti
Gruppo Banca Popolare di Vicenza"

"Gentile Utente, durante i regolari controlli sugli account non siamo stati in grado di verificare le sue informazioni. In accordo con le regole abbiamo bisogno di confermare le sue reali informazioni. È sufficiente che lei esegua il login e completi il modulo che le forniremo. Se ciò non dovesse avvenire saremo costretti a sospendere il suo account."

Se il Cliente dovesse seguire le informazioni contenute nella e-mail inserendo i propri dati personali questi verrebbero "pescati" dal truffatore che ha inviato la falsa e-mail e utilizzati in modo del tutto illegale. Invitiamo a non rispondere a queste e-mail e a comunicare l'accaduto al Servizio di Assistenza.

Alla luce di quanto sopra descritto, si precisa che né la Banca né, nello specifico, il Servizio BPViGO! invieranno comunicazioni via e-mail nelle quali si chiede di inserire i codici identificativi personali nella stessa e-mail o mediante link di re-indirizzamento.

Casi frequenti

Le vittime più frequenti, oggetto di questa truffa, sono gli utenti registrati presso siti di commercio elettronico e servizi web che trattano dati finanziari e carte di credito.

Come difendersi

Va premesso che non è possibile identificare un modello preciso a cui far riferimento per riconoscere un messaggio di "e-mail phishing" ma vi sono alcune considerazioni che possono sicuramente aiutare l'utente:

1. l'Utente deve tenere presente che MAI, per nessuna ragione, i più autorevoli siti di commercio elettronico o gli Istituti di Credito inviano comunicazioni tramite e-mail con questo genere di richieste (inserimento di codici segreti, numeri di carta elettroniche, ecc.);

2. un tipico messaggio di "phishing" contiene, generalmente, nel corpo del testo e-mail un link al quale l'utente è inviato a collegarsi. La pagina che verrà visualizzata attivando il link si troverà su di uno spazio web abusivo, anche se graficamente analogo al sito originale;

3. è consigliabile mantenere aggiornato il proprio sistema di protezione che, oltre a difendere dai virus che circolano in rete, alleggerirà anche le problematiche legate allo spamming e al phishing.